Zibaldone da Canal

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
25%.svg
Qualità del testo: sto testo no'l xe stà gnancora trascrito par intiero. No xe stà indicà l'edission cartacea da cui vien el testo.
Framento de manoscrito conossiùo come "Zibaldone da Canal"
circa 1310/30
Edission e fonte ▼

Fa'-me questa raxion: da Venexia in Anchona si è 200 millia. Una nave sé in Anchona che vuol andar in Venexia e sì va in 30 dì e a Venexia sì è un'altra nave che va in Anchona e va nde in dì 40. Adomandote, partandosse intrame a un'ora façando la via çiaschuna per andar a so viaço in quanti dì se açonçerà queste nave insenbre. Questa si è la soa dreta riegolla, come se die far tute queste cotal raxion: asevelle cossa sé a dire 30 via 40 sì fa 1200. Ancora diestu dire 30 e 40 fa 70. Mo' destu partir 1200 in 70 parte, che nde vien 17 e 1/7 di dì. E in cotanti dì se açonçera ste nave insenbre. E se tu vos saver quante millia elle fa allo dì, pia lo 1/3 de 30, sì è 10 e pia lo 1/3 de 40 ch'è 13 1/3. Sapis che quella d'Anchona va 13 1/3 e quella che va da Venexia in Anchona va mia 10. E quando quella da Venexia averà fato millia 66 2/3 de millio e quella d'Anchona averà fato mia 133 e 1/3. E così fasse tute le semeiante raxion.

Fa'-me questa raxion: da Venexia a Roma sì è 200 mia. Un corier sì è a Roma che vuol vegnir a Venexia e vien in 20 dì a Venexia. E un corier sì è in Venexia che vuol andar in Roma e va da Venexia a Roma in 30 dì. Adomandote in quanti dì açonçerà questi corieri insenbre.

Questa sì è la soa dreta riegolla, che nui devemo molltipllicar l'andar de l'un e de l'olltro insenbre e dì: 20 via 30 fa 600 e puo' dì: 20 e 30 fa 50. Mo' parti 600 in 50 parte che nde vien 12. E in 12 dì s'açonçe inse(n)bre.

Mo' sepis che quello che vien da Roma a Venexia vien millia 10 all dì, aveva fato mia 120. E quello che va da Venexia a Roma va millia 6 2/3 all dì, avea fato millia 80. E cossì fé tute le simiante raxion.

Fa'-me questa raxion: un alboro sì è soto tera lo ½ e lo ¼ e sovra tera sé romaso braça 20. Adomandote quanto longo sé [un] alboro tuto.

Questa sì è la soa dreta riegolla, como se de' far tuta questa cotal raxion che nui devemo trovar J numero là che se trova ½ ¼ ch'el se trova in 4 e dì: ½ e ¼ de 4 sì è 3; lo romagnente de 4 sì è J e tu vos ch'el sia 20. Mulltiplicha 20 via 4, sì fa 80 e parti in un, toncha è l'alboro tuto braça 80. E per questa via fa' tute le semeiante raxion.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Zibaldone_da_Canal&oldid=43158"