Rime veneziane/Libro Primo/Alla signora Letizia Maurogonato-Pesaro

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search

EPUB silk icon.svg EPUB  Mobi icon.svg MOBI  Pdf by mimooh.svg PDF  Farm-Fresh file extension rtf.png RTF  Text-txt.svg TXT
75%.svg
Qualità del testo: sto testo el xe conpleto, ma el gà ancora da vegner rileto.

[p. 5 modifica]

Alla signora
Letizia Maurogonato-Pesaro.


Permetta, o dolce signora, ch'io inscriva qui il suo nome in segno di memore amicizia e di profonda osservanza. Nel turbinìo della vita romana la sua casa mi fu molte volte grato e tranquillo rifugio, ed Ella, con veneziana bontà, consolò molte volte di gentili premure l'animo in tempesta dell'amico e del poeta. Il quale, riandando con attento e calmo core il tempo trascorso e perduto nella gloriosa Roma, desidera significare pubblicamente, nel modo ch'ei può migliore, a chi gli fa largo di cortesia ciò che gli detta dentro la gratitudine.


Il suo divoto servo ed amico
Sarfatti.
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Rime_veneziane/Libro_Primo/Alla_signora_Letizia_Maurogonato-Pesaro&oldid=42740"