Pagina:Serie degli scritti impressi in dialetto veneziano.djvu/64

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
100 percent.svg
Sta pagina la xe stà trascrita e rileta.


fatti al Notajo Bustron di Cipro è stato dato con Ducale di Andrea Gritti del dì 3 di marzo 1531, al quale tempo appartiene la versione presente. E' divisa in due Parti, e sì dell'una che dell'altra si fece una ristampa ne' Volumi Secondo e Quinto della Raccolta: Leges Barbarorum ec. Venet, 1784, Vol. 5, in fol. Riporterò due Capitoli, uno tolto dalla Parte Prima, uno dalla Parte Seconda, perchè si conosca che il Notajo di Cipro assai meglio s'intendeva del Dialetto veneziano che della corretta lingua italiana, e perchè s'abbia almeno un'accennatura di quelle Leggi che i Crociati dettavano a' tempi delle loro conquiste in Oriente.

Parte prima, Cap. CXXV. Come i Cauaglieri deueno esser armati che combatteno per sassinamento etc.

Li Cauaglieri che combatteno per sassinamento o per homicidio, deueno combater a piedi et senza scuffia, et esser tosati a la rotonda, et uestiti de ueste uermiglie, o sopraueste, o camise de cendado uermiglio, curte fin al zenochio, et le maniche curte fino al brazzo; et hauer calce rosse de panno o de seda a coprirse et non più; et una targa che se chiama charazze, che sia più grande di lui mezo

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Serie_degli_scritti_impressi_in_dialetto_veneziano.djvu/64&oldid=65268"