Pagina:Serie degli scritti impressi in dialetto veneziano.djvu/43

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
100 percent.svg
Sta pagina la xe stà trascrita e rileta.


Veneziani più illustri ec. Ven. 1819, vol. 2 in 4.to, è curioso il leggere, per es. la Descrizione di un pesce di smisurata grandezza fatta dal Cadamosto nell'an. 1463 (c. 175.), ed ivi sono pure Copie di due importanti Lettere da un Angelo Trevisan indirizzate ad un Domenico Malipiero l'anno 1501, nelle quali colle frasi del nostro dialetto si parla delle navigazioni del Colombo, dando notizie che il Trevisan raccolte aveva dalla viva voce del Colombo medesimo.


1. Libro de le Uxance de lo Imperio de Romania ordinade et stabilide al tempo de li Serenissimi Signori lo Conte Balduin de Flandre, Miser Bonifacio de Monteferato, Miser Rigo Dandolo Doxe de Veniexia, et molti altri Baroni, in lo tempo che fo conquistado lo Imperio de Costantinopoli. Sta nel Tomo III. Canciani, Leges Barbarorum etc. pag. 493.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Serie_degli_scritti_impressi_in_dialetto_veneziano.djvu/43&oldid=65252"