Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 4.djvu/216

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


CONFORTO ALLE DONNE.


SONETTO


Donne no tarocchè, se per Città
    I vuol, che vaga i Frati accompagnai,
    E se a vintiquattr'ore i hà comandà,
    4Che drento ai so conventi i sia serrai.

Fin, che se puol, in maschera i anderà
    Soli anca quei, che no ghe xe più stai,
    E al Ridotto, e ai Teatri i vegnirà,
    8Lioghi per far del mal ben parecchiai;

E s'anca col compagno i anderà in volta,
    No credè, che per questo i lassa i vizi,
    11Che questa è un'opinion fallace, e stolta;

Anzi con quei bei Cazzi da Novizzi
    I vegnirà a trovarve a do alla volta,
    14E i farà un viazo solo, e do servizi.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_4.djvu/216&oldid=60889"