Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 4.djvu/129

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


    D'un poeta, che s'onora,
    Onoremo el Cazzo ancora
    315Perchè quesoerrata corrige originale è stà l'Apolo,
    Che dei gusti hà parlà solo
    Sora 'l monte d'Elicona
    Per lodar tanto la Mona,
    Tanto, che nu' altri poeti
    320Presso lù semo pocheti,
    Che per quanto i nostri versi
    I sia pure netti, e tersi,
    Co no i parla della Mona
    No li gode una persona,
    325E gnessun li vuol scoltar,
    Co no i tratta de chiavar.

Terminada l'orazion,

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_4.djvu/129&oldid=64792"