Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/259

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


CONTRO LA RETIRATEZZA DELL'AUTOR.


SONETTO


Quel Baffo, che stà in campo a San Maurizio
    Frà la Chiesa, e 'l famoso Cordelina,
    In t'un Palazzo, che col Ciel confina
    4Del Sansovin magnifico edifizio;

Quello s'hà retirà lontan dal vizio
    Tratto là in t'un canton della cusina,
    Ostarìa nol vuol più, nè più sgualdrina,
    8Perchè falla danari, e quel servizio.

I ruffiani, e le Donne da partìo
    A pianzer i ghe và sotto 'l balcon
    11Credendolo tirà in grazia de Dìo.

I lo prega, e sconzura in zenocchion,
    Per quei gusti, ch'in Mona l'hà sentìo,
    14De tornar, come prima, un buzaron.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/259&oldid=60752"