Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/61

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


AI DEPUTAI, PERCHÈ I FAZZA LA REGATA.


CANSONE


Sento a dir, che no se fà
    La regata in sto paese
    In un tempo, che ghè quà
    4Più d'un Prencipe, e Marchese.

In un tempo, che ghè un Duca,
    Che nol fà vita privata,
    Che se diga, strucca, struca
    8No i gà fato la regata.

Dopo, che i gà speso tanto
    In festini, e laute cene,
    Quando, che per tutto quanto
    12Se puol veder de ste scene:

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/61&oldid=60612"