Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/60

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


PER EL REGALLO DEL DUCA AI DEPUTAI.


SONETTO


Come, un Duca, che xe cussì pomposo,
    Che xe vegnù con cento, e più persone,
    Con Mori, con Ziganti, e buzarone,
    4E con un treno d'Aiduchi strepitoso,

Che in tutte le so cose xe grandioso,
    Che le zogie, ch'hà 'ntorno le so Done;
    Poderìa contornar trecento Mone,
    8E inzogelar el Cazzo del moroso,

Che tiol Casa per tutto, e cussì vasta
    Xe la so idea, che par, se no fallo,
    11Che tutta sta Città no la ghe basta,

Che 'l secondo lù xe Sardanapallo,
    Ai Deputai de cussì bona pasta
    14Quattro buzare el lassa per regallo!

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/60&oldid=60611"