Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/37

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


VORRIA STAR IN MONA SIN'ALLA FIN DEL MONDO.


SONETTO


Per el più niove mesi gà da star
    L'Omo in preson in panza della Dona
    Prima de spuntar fuora della Mona,
    4E vegnir a sto Mondo a respirar.

Dopo mille malanni 'l gà d'andar
    In t'una sepoltura sfondradona,
    E della so miseria per corona
    8In quella eternamente 'l gà da star.

Vorrìa, ch'alla roversa tutto andasse,
    Che, quando se xe morti, in sepoltura
    11Per niove mesi solo se restasse;

E all'incontro, per leze de Natura
    In Mona della Donna se ghe stasse
    14In sin a tanto, che sto Mondo dura.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/37&oldid=60587"