Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/255

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Che parla sempre con el cuor in man.
    Chi avrà vita a viver vederà,
    15Vederà, che xe vero quel, che digo,
    Che mi son un profeta, nò un nemigo.
                    Sò, che l'è brutto intrigo

Parlar dei grandi, e dir quel, che xe vero,
    Ch'i fazza quel, ch'i vuol, mi son sincero,
                    20E no ghe penso un zero;

Col Papa mi no gò gnente da far,
    E zà lo mando a farse buzarar.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/255&oldid=64587"