Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/190

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


INNAVEDUTEZZA DELLA NATURA.


SONETTO


Incauta la Natura nel formar
    Quei do bei busi al Sesso feminin,
    Un, che dovea servir per far pissin,
    4L'altro, con riverenza, per cagar.

Provida all'Omo ghe doveva far
    In vece dei cogioni un lanternin,
    Perchè volendo fotterla a passin
    8In Culo nol gavesse da sbrissar.

Per Dìo! do busi in tanta vicinanza,
    Come se puol usar d'una maniera,
    11Che no ve sbrissa in Cul quel, che và in panza?

Ah Natura indiscreta! O al genio uman
    Ti dovevi accordar volontà intiera,
    14O farghe 'l bus del Cul tre Mìa lontan.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/190&oldid=60492"