Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/12

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
100 percent.svg
Sta pagina la xe stà trascrita e rileta.


GUSTO DEL SBORAR IN BOCCA.


SONETTO


In diverse maniere mi hò provà
    De goder una Donna a crepa-panza,
    Ora me la son tiolta sulla panza,
    4Ora de sora vìa ghe son andà.

Qualche volta in tel Cul ghe l'hò ficcà;
    E la xe stada un'ottima piattanza,
    Ora de certi popoli all'usanza
    8Colle so gambe in spalla mì ho chiavà;

Ora vestìa sul letto, ora in pìe nua,
    A passin ghe l'hò messo in te la Cocca;
    11E in le Tette gò dà una gran passua;

Ma 'l gusto, che de tutti più me tocca,
    E che 'l stimo assae più d'una fottua,
    14Xe quando la me tiol el Cazzo in bocca.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/12&oldid=60456"