Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/43

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


EL REGALO PIÙ CARO ALLE DONNE


SONETTO


Caro Cazzo, che in fondo della panza
    Ti xe là fatto, che ti par un palo,
    Che se una Donna te vien a cavalo
    4Ti me deventi un Paladin de Franza.

D'ordinario ti gà la bell'usanza
    De dormir su i cogioni, e farghe 'l calo,
    Ma se d'un Cul te vien fatto regalo
    8Ti salti sù con tutta la baldanza.

De zuccaro ti è fatto, come un pan,
    E le Donne te crede un donativo,
    11E 'l più bon, che se possa darghe in man;

Co le vuol, de sto gusto no le privo,
    Ghe 'l dago ancuo piuttosto, che doman
    14E ghe 'l dago per bocca, o in lavativo.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/43&oldid=60402"