Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/4

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


PROGETTO


SONETTO


Altri canta le Furie de Bellona,
    Altri le azion dei Cavalieri Erranti,
    Altri i casi, e i sospiri dei Amanti,
    4Mi voi cantar le glorie della Mona.

Dove se puol trovar più bella, e bona
    Materia, che interessi tutti quanti?
    Scriver sulla Moral dei Padri Santi
    8L'è un seccar i Cogioni a ogni persona.

Voi donca, che sia questa la mia meta,
    E metter mi la voggio ai sette Cieli,
    11Come una cosa santa, e benedeta:

Invido donca tutti quanti queli,
    Che ghe piase la Mona netta, e schieta
    A sentir la virtù sin dei so peli.
                        15Ai Spiriti più beli

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/4&oldid=60399"