Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/39

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


    Altre pò me metta el buso
    Del so Culo sul mio Muso;
    Quella pò più buzarona,
    Che la metta la so Mona
    135Dove, che mi gà la Testa,
    E in quell'atto sù alla presta,
    Perchè gabbia più solazzo,
    La me tioga in bocca el Cazzo,
    Che 'l sarìa, chi nol savesse
    140Un chiavar a Sol in pesce.

Sù vìa donca prepareve,
    E la Mona ben sugheve,
    Perchè senta bon odor
    El mio Osel visitador.

145Che cantasse tutte allora

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/39&oldid=64497"