Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/264

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Un'aria disinvolta
    A quello dà diletto,
    E questo da un occhietto
    16Brillante xe incantà.

Ghe n'hò sentio qualcuno,
    Che mette la bellezza
    Nel rider con dolcezza,
    20Ovvero in tel parlar.

Ghe n'hò sentio qualch'altro
    A darse spanto, e morto
    In t'una, che per storto
    24Xe solita guardar.

Se podarìa a una tola
    De cibi delicati,
    Preziosi, e ricercati
    28La Donna sommeggiar.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/264&oldid=64452"