Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/234

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


LE DONNE DE GIUDIZIO NO BADA ALL'ONOR


SONETTO


Che gran cogionarìa, che xe sto onor,
    Che le Donne fà tanto capital,
    A mi me par, che chi è stà l'Inventor
    4Sia stà un gran solennissimo coccal.

No bastava alla Donna el so rossor,
    Senza metterghe in testa un altro mal?
    Bisogna, che costù fusse d'un cuor,
    8Che vuol, che l'Omo metta el Cazzo in sal.

L'hà fatto sto boccon de pregiudizio,
    Che alla Donna, ch'è fatta per chiavar,
    11Gnanca se puol toccarghe quel servizio.

Podevelo de pezzo al Mondo far?
    Siben, che quelle Donne, che hà giudizio,
    14Manda l'onor a farse buzarar.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/234&oldid=60361"