Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/209

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Per quel so bell'esercizio;
    E a quel far cussì grazioso,
    Mi me par, che quel servizio,
    112El deventa più gustoso.

El mal xe, che la virtù
    Le fà star sul so decoro;
    E perchè le se tien sù;
    116Le ve costa pò un tesoro;

E un pericolo ghe xè,
    Se la Donna è bella, e brava,
    Che con ella vù spendè,
    120E che i altri ve la chiava;

E se puol de più anca dar,
    Che la xe pò cosa amara,
    Una musica incontrar,
    124Che ve brusa la capara.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/209&oldid=64424"