Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/202

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


I PIACERI DE VENEZIA


CANZONE


Ghè a Venezia un'allegrìa,
    E ghè un far cussì giocondo,
    Che no credo, che ghe sìa
    4Altrettanto in tutto 'l Mondo.

Ghe xe mille morbidezze,
    Ghè maniere dolci, e tenere,
    E alle tante gran bellezze
    8La Città la par de Venere.

No ghè più, come una volta
    Quella gran rusticità,
    In ancuò tutte ve ascolta,
    12Da per tutto ancuò se và.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/202&oldid=60345"