Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/115

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Un guerrier, che puol chiappar
    Più Città, che lo consola,
    Nol se puol mai ben quietar,
    16Se'l ghe n'hà chiappà una sola.

Una Donna mi no stimo
    Per bellezza, e nobiltà;
    Mi ghe dago a quella el primo,
    20Che gà amanti in quantita.

Un amante, e sempre quello,
    Xe una cosa, che m'attedia,
    Da principio tutto è bello,
    24Ma poi stuffa ogni comedia.

Xe virtù amar un solo,
    Ma un'incomoda virtù;
    Mi con quelle me consolo,
    28Che di amanti ghe n'hà più.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/115&oldid=64394"