Pagina:Raccolta di poesie in dialetto veneziano 1845.djvu/501

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


VOCABOLARIO


VENETO-TOSCANO.



Acanà Intento indefessamente ad un lavoro
Aguazzo Rugiada notturna
Albeo Abete
Alega Alga
Amia Zia
Ancuo Oggi
Anara Anitra
Andar zo dei bazzari Prorompere in una collera trattenuta
Arente Dapresso, vicino
Arsirà Che à sete
Arsirarse Assetarsi
Asola Fermaglio
Babao Dicesi per demonio
Bacara Gozzoviglia
Badial Squisito
Bagherle Piccolo calesse
Bagolar Tremolar
Bagolo Trastullo; farse bagolo, prendersi gioco d'alcuno
Balon Per testa confusa
Bampa Fiamma che fa il fuoco
Bao-sete (far) Far bau bau, o baco baco
Baucar Caminare sbadatamente
Barafusola Trambusto improviso
Baraonda Movimento impetuoso
Barba Zio
Barbuzzo Mento
Bardela Lingua che cinguetta; dicesi nelle donne aver bardela per essere parlatrici
Baron Cattivo
Baronae Bricconate
Bataor Il battente alla porta
Becher Macellajo
Bevarin Liquore avvelenato; dare il bevarin ad alcuno significa avvelenarlo
Bisegar Cercare una cosa, o stuzzicare
Biseghin Chi attende con ingegno a molte faccende
Bissa Biscia
Boger Bollire
Bogior Bollore
Boazza Sterco di bue
Boba Marciume
Bodai Uomo piccolo e panciuto
Borezzo Allegria
Boro (un) Un soldo
Bota (in) e
Bota salda (in)
Subito, immediatamente
Boti Ore
Botizzar Suonar a martello
Botonada Dicesi di motto pungente
Bovolo Lumaca
Braghier Dicesi aver molti braghieri per aver molte faccende
Brancada (una) Un pugno di roba
Brusa-camisa (a) All'improvviso
Brusar Bruciare
Bruseghin Specie di rabbia, che si soffre tacendo
Bubana Abbondanza
Busilis Difficile
Buzzara Inezia, dicesi anche di cosa non vera
Busteto Bustino
Caco Semplice, stolido
Cao (in) In fondo, Cao trezzo, uomo tristo
Cagnera Cosa qualunque nel suo genere cattiva. Dicesi a chi nelle occasioni si mostra poco generoso
Cagnera (far) Far chiasso di qualche cosa
Cain Catino
Campanato Addiettivo di sordo, vale a dire sordo quanto mai
Canasbusa Per poco di buono
Caponera Capponaia a custodia dei polli
Capoto Mantello da marinaio
Capurion Capo, fautore e guida
Caregoni Seggioloni, tirar caregoni, pensar sul serio ad una cosa
Cargo Carico
Carioi Tarli
Cariola Tarlato
Caro colù Espressione di trasporto in vario senso
Carobera Dicesi di persona vecchia o di cosa
Carpeta Gonnella
Cassafati Chi dà importanza ed esalta le proprie brighe
Cavar bala d'oro Esser fortunato in una cosa
Ceole Cipolle
Cerner Cernere
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_di_poesie_in_dialetto_veneziano_1845.djvu/501&oldid=59578"