Pagina:Pronostici e versi di Camillo Nalin 3.djvu/323

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


Fulmina i batiman
Dal giubilo che 'l sente,
355Efeto de bon cuor,
A veder tanta zente
Sul campo de l'onor
Squasi distruta
Da una tempesta suta
360De pugni madornali,
De slepe, de sgrafoni,
Bote da caporali,
Garofoli, pignate e pizzegoni,
Genere de conflito,
365Al qual a bon dirito
Spetaria
I elogi che vien fati
A qualche gran caia
Da le meschine idee dei leterati,
370Ch'esalta una insensada, o una fredura,
Come sagio de inzegno e de coltura,
E tante volte e tante
I porta ai sete cieli un ignorante.

Sto strepito, che tanti me conferma
375De averlo sin sentio
Nela nostra vicina teraferma,
Senza tregua va drio
Sin che i rapresentanti le fazion,
Che ga la comission
380De star atenti,