Pagina:Poesie veneziane del conte Francesco Cestari.djvu/5

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.

l'anima ed il cuor vostro, ed in fine nel ritratto sì fisico che morale di Nina, il vostro vi presento, quando vogliate rammentarvi quei tempi nei quali formavate l'incanto e la delizia delle più nobili e brillanti società di Venezia, di Milano, e di Vienna.




Umiliss. Devotiss. Ossequiosiss.

Servitore e Cugino

FRANCESCO CESTARI


Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Poesie_veneziane_del_conte_Francesco_Cestari.djvu/5&oldid=55884"