Pagina:La regata de Venezia (1845).djvu/8

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


piegando Voi ogni pensiero e ogni cura, non Vi sarà per certo discaro di rilevare che l'operetta mia tende allo scopo di far sì che il popolo, ed in ispecialità i Gondolieri, per l'onor loro e per la loro gloria, prendano esempio dai tempi passati, e si conducano nelle occasioni di questa celebre gara collo spirito di morale e di religione, con cui si diportavano i loro predecessori.

È vero che il mio lavoro nulla contiene di nuovo, sendo la materia trattata con ogni particolarità, e più diffusamente in altre pagine di prosai-

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:La_regata_de_Venezia_(1845).djvu/8&oldid=63065"