Pagina:La regata de Venezia (1845).djvu/11

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


glio ed ottimi successi rappresentate, che, posso dirvelo, meco vi desiderano lunga vita, e sempre dedicata ad esser loro Magistrato.

Aggradite i sensi di quella profonda stima, con cui mi pregio disegnarmi

Di Venezia 12 marzo 1845.



Umiliss. Devotiss. Servitore
CLEANDRO DI PRATA.
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:La_regata_de_Venezia_(1845).djvu/11&oldid=63012"