Pagina:I sogni.djvu/124

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
100 percent.svg
Sta pagina la xe stà trascrita e rileta.





NOTA


L' A. in questi sonetti, ricorda uno degli episodi centrali della memorabile inondazione del Settembre 1882, che tragicamente offese la bella Verona, anche per le crudeli postume mutilazioni, alle quali il bel corpo soggiacque, col rettifilo del fiume.

L'A. aveva allora dieci anni circa e bloccato nella sua casa nativa a pochi passi dal monumentale ponte Nuovo, assistette al crollo dello stesso ed alla rovina di una contrada di rimpetto sul fiume, la così detta Binastrova.

La piena d'Adige cominciò alle ore 5 pom. del 15 Settembre raggiungendo il massimo di quasi cinque metri sopra guardia, alle 5 pom. del 17. — Cominciò a decrescere il giorno 19. — Caddero 32 case, 40 furono gravemente danneggiate, 2500 subirono l'invasione delle acque. Furono distrutti in città due ponti e ben 17 molini natanti travolse la corrente.