Pagina:El Goffredo del Tasso cantà alla barcariola (1693).pdf/32

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


86

Vedo, vedo (el criava) sti Furbazzi,
     Che i gode, e i ride de sto aviso mesto,
     Vedo, che i slonga le man zonte, i brazzi,
     A pregar el so Dio, che i vegna presto:
     Elli è i contenti, è nù semo i gramazzi,
     E forsi (e no ghe manca altro ca questo),
     E forsi i pensa qualche tradimento
     O de mazzarme, ò de menarli drento.

87

Mà i cordonerò ben mi sti minchioni,
     E me vendicherò d'ogni travagio:
     De le so carne farò far Boldoni,
     I pesterò come se pesta l'Agio:
     Chiorò i Fioi co le Mare per Bastoni,
     Ghe darò a i Vecchi su la testa un magio;
     Bruserò le so Chiese, e quella so Arca,
     Picherò i Preti, e squarterò 'l Patriarca.

88

Noma sti zizoletti de pensieri
     A quella Bestia ghe và per la mente,
     E si ben, che l'effetto no i fà veri,
     No l'è pietà, mà xè, che 'l se la sente:
     Che 'l teme co sti fatti troppo fieri
     Istigar i Nemighi mazormente:
     Perchè 'l vorria daccordo qualche patto
     Più tosto, che restar destrutto affatto.

89

Cusì donca'l trattien la crudeltae,
     Mà'l la sfoga però in t'un'altra banda;
     El butta zoso fuora de Cittae
     Le case, e'l semenà in Agiare 'l manda:
     El stermina tutte quelle contrae,
     Che no se pol trovar gnanca una Gianda
     E'l ghe mette in ogn'Acqua, e ogni Fontana
     De herbe velenae una caravana

90

Co sti fracassi el s'arreconda in tanto
     Fortificar Gierusalem con Arte:
     Noma da Buora no l'è forte tanto,
     Quanto la xè da tutte l'altre parte;
     Ma'l vecchio, che xè prattico, altrotanto
     De forza el zonze à quella banda a sparte:
     I suna in pressa Cernide, e Soldai
     De Forestieri, e de Nationai.


Il fine del primo Canto.
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:El_Goffredo_del_Tasso_cantà_alla_barcariola_(1693).pdf/32&oldid=55740"