Pagina:Delli componimenti diversi di Carlo Goldoni 1.djvu/212

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



80Son andà in terra, 1 ho nolizà 2 un calesse
     A bon marcà, perchè ghe n'ho pochetti, 3
     4 Che i bezzi no ne sbusa le braghesse
     A nu altri Pastori, o sia Poeti.
     5 Son montà suso, e colle piante istesse
     Sfogando andava i riverenti affetti
     Verso quei Sposi, che ho lodà de cuor,
     Dei quai son, e sarò bon servitor.

  1. Disceso dal burchiello.
  2. Noleggiato.
  3. L'Autore ha pochi danari.
  4. I danari col loro peso non fanno rompere i calzoni ai Poeti. L'Autore sa quel, che dice.
  5. Sono salito in calesse.
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Delli_componimenti_diversi_di_Carlo_Goldoni_1.djvu/212&oldid=62334"