Pagina:Delli componimenti diversi di Carlo Goldoni 1.djvu/205

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



52Per parlar de Bagnoli, da una parte
     El novizzo ho lassà, che voi lodar;
     Ma siccome anca lu xe spesso a parte
     De quei gusti, che là se sol provar,
     Se adesso el fusse qua, fursi con arte
     El me provocheria de seguitar.
     Del Widiman l'è bon amigo, e un dì
     Parlar a tola l'ho sentìo cussì:

53Me marido, el savè, togo una putta,
     Che de veder gnancora ho avù el piaser;
     Me assicura però, che no l'è brutta
     Qualchedun, che l'ha vista in Monestier.
     Ma so, che la gh'ha inzegno, e la xe tutta
     Spirito, e grazia, e voggia de saver.
     Donca, amici, per vostra cortesia,
     Che posto ghe daremio in Compagnia?
     
54Tutto quel, che la vol, la xe patrona:
     Dise la Widimana gentilissima.
     Ghe cedo el posto mì de prima Donna;
     Cha la lo accetta pur, son contentissima.
     Questo, questo po no, la me perdona,
     Ella siora Quintilia xe bravissima
     (Responde el Cavalier) e basta ben
     Qualche parte de più, se la ghe vien.

55No voggio, che a nissun la toga el posto,
     Nol permetterò mai: tutte xe brave
     Le Dame, el so, che a recitar s'ha esposto,
     E in confronto la mia se perderave.
     Ma per provarla, e principiar, più tosto
     Un 1 soggetto trovar se poderave
     Con una parte poco interessante
     Per una terza Donna principiante.

  1. Una Commedia da recitare all'improvviso.
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Delli_componimenti_diversi_di_Carlo_Goldoni_1.djvu/205&oldid=62327"