Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 9.djvu/87

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
100 percent.svg
Sta pagina la xe stà trascrita e rileta.


RISPOSTA AD AURISBE

DI

POLISSENO FEGEJO


Aurisbe, Aurisbe, el diavolo
     Ve torna a stuzzegar;
     Volè, tropo onorandome,
     4Farme precipitar.
M'avè tocà in tel debole
     Co' m'avè dito in prima
     Che a un novo tema avevimo
     8Da esercitar la rima;
De novità son avido,
     Le cerco in ogni fonte,
     E ò per le cosse insolite
     12Rime felici e pronte;
Ma inteso de le Muneghe
     El solito argomento,
     M'ò sentìo per le vissere
     16El sangue in movimento.
Come un bambin che spasema
     Vedendo el buzzolà
     El sente dal reobarbaro
     20El dolce amaregià.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Collezione_delle_migliori_opere_scritte_in_dialetto_veneziano_9.djvu/87&oldid=66846"