Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 9.djvu/65

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
100 percent.svg
Sta pagina la xe stà trascrita e rileta.




Canto nel colto Venezian linguagio,
     Canto i sdegni d'Amor e le vendete,
     Musa, no t'avilir, fate coraggio,
     Se d'Apolo el favor te lo permete;
     E se un qualche Cantor de quei de Magio
     Disesse, che el xe un stil da canzonete,
     Dighe che in Venezian tradur s'à visto:
     „L'arme pietose e el glorioso acquisto.

L'argomento sarà del mio Poema
     La Vendeta d'Amor, dolce vendeta
     Che fa talvolta che se smania e frema,
     Ma finalmente comoda, dileta.
     Seguitando per altro el mio sistema
     Dirò la verità semplice e schieta,
     Adornando soltanto un fato vero,
     Che à mosso a sdegno il faretrato arciero.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Collezione_delle_migliori_opere_scritte_in_dialetto_veneziano_9.djvu/65&oldid=66838"