Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 8.djvu/8

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


Ti lo sa che son sincero
     Sul to merito real,
     Ma le grazie del mistero
     56No combina col to sal.
Certi Apologhi coverti
     (Loghi xa friti e refriti)
     I xe fiori per Lamberti,
     60I xe geme in man de Griti;
El to genere più vivo
     Ne i riguardi ga un intopo,
     Senza un bel nominativo
     64Nol tol suso el so galopo.
Un vocabolo rotondo
     Xe per ti salsa da cogo;
     E ti vol mostrarte al mondo
     68Senza el gusto de sto sfogo?
Chiare e bele te le sfioco,
     Te vòi dir la verità,
     No gh'è calcolo più scioco
     72De mostrarse per metà.
Canzonete per chitara,
     Prindeseti per parenti,

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Collezione_delle_migliori_opere_scritte_in_dialetto_veneziano_8.djvu/8&oldid=58746"