Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 4.djvu/71

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


LIX


No che genio no 'l xe, nè simpatia
     Sto gran trasporto, sta passion che sento,
     No, no xe natural sto gran tormento;
     4Per mi la go per una strigarìa.

Certo qualche vechiazza maledìa,
     Qualcossa in quela Coa gh'à ficà drento;
     No ve dirò, se sughi o pur unguento,
     8Ma certo qualche gran rebaldarìa.

In te 'l darghe la sola prima ochiada,
     M'ò sentio strassinar a inamorarme:
     11Eh sì che za la gera faturada!

E se la xe cussì, cossa òi da farme?
     Chi mai me insegna per pietà la strada
     14Da sto strighezzo, oh Dio! per liberarme?