Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 4.djvu/5

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


PREFAZIONE


Ve farà fursi stupir, che ghe sia stà chi à bu cuor de far un centener de Soneti s'un sogeto che a prima vista par da gnente e fa da ridere, ma co pensarè che Amor gh'à messo del soo cessarà le maravegie. Tuti sa che Amor ghe ne sa far de bele, e se tiol el spasso de incaenar i cuori sensibili per mile versi a le volte i più stravaganti. L'Autor de sti Soneti xe stà chiapà in rede da Amor coi Cavei de Nina, e lu toto in lode de sti soli Cavei à volesto sfogar el so inzegno. Bisogna dir de posta che i abia fato un gran colpo, e una gran impression nel so cuor; perchè me par impossibile che un chimerico caprizio avesse podesto darghe quel'anema, svegiarghe quel'idee e sugerirghe quel'espression che lezerè, e che per el più

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Collezione_delle_migliori_opere_scritte_in_dialetto_veneziano_4.djvu/5&oldid=62074"