Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 4.djvu/6

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


no vien fuora che da quei cuori che xe in passion, e che la sente assae. Chi conosse cossa sia un'anema inamorada dirà che ò rason, e no farà riflesso a certe espression e iperbole che ghe podesse mai parer tropo ardite e tropo avanzade, e che no ga da far senso in boca de un Poeta. Pecà, che i studj più serj nei quali l'Autor tuto se ocupa al dì d'ancuo con so profito e onor, no ghe lassa libertà de tender la Poesia! Fursi fursi nei so versi se ghe trovarave qualche novità, come ghe n'ò trovà anca in altre so cosse serie che 'l m'à amichevolmente comunicade. Pol servir de una picola prova l'argomento istesso de sti Soneti che ve presento. Questi no xe una produzion che se pol dir foresta in maschera da Veneziana, ma una produzion che se pol dir soa propria e nazional. No ve spetè che parla dei so pregi e del so merito, perchè da vu stessi savarè conosser quei, e a vu soli toca a decider de st'altro; dirò solamente, che se vede schieto che l'Autor à tentà de far qualcossa de original in sto genere.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Collezione_delle_migliori_opere_scritte_in_dialetto_veneziano_4.djvu/6&oldid=62085"