Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 12.djvu/36

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Era di serio contegno, ma nel tempo stesso lieto e gioviale. Nelle sue produzioni si trovano buoni morali insegnamenti, giammai contraddetti da verun'espressione sfuggitagli in offesa della Religione o della decenza. Dilettavasi di Pittura e di Nummaria, ed era riuscito a formarsi una raccolta di medaglie, sì romane che del medio evo. Dopo la sua morte furono raccolte tutte le sue Poesìe, e stampate in Padova, per Carlo Conzati, senz'anno, ma nel 1788, e segg. in 5 volumi in 8vo. Da questa faraginosa raccolta abbiamo tolto le pochissime cose che qui pubblichiamo in attestato di riverenza ad un nome benemerito del vernacolo delle Provincie Veneziane.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Collezione_delle_migliori_opere_scritte_in_dialetto_veneziano_12.djvu/36&oldid=68240"