Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 4.djvu/53

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



No ghè più tanti bullezzi
    D'aver arme, Cani, e Tori,
    S'hà cambià tanti strambezzi
    144In Casini, e dolci amori.

No se vede più Puttane
    A torzion col Cavalier;
    Cussì và le cose umane,
    148Xe cambiado sto piaser.

In ancuò perde 'l concetto
    Quel, che và colla Puttana,
    Ma violar un altro Letto
    152La xe un'opera cristiana;

Come un dì giera cogion
    Chi no andava colla Siora,
    Cussì ancuò xe un gran baron
    156Chi co quella salta fuora.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_4.djvu/53&oldid=64887"