Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 4.djvu/286

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


OPINION SULLA CREAZION DELL'ANEMA.


SONETTO


Ghe xe stà un'opinion famosa assae,
    Che la m'hà piasso quando, che l'hò letta,
    E de questa s'hà fatto una gran setta,
    4Che l'hà credesta Zente in quantitae,

Che l'aneme da Dio sia stà creae
    Colla so cognizion, che xe perfetta;
    Per pò mandarle per la via secretta
    8In le Creature, co le xe formae.

I diseva de più, che andar doveva
    In un corpo mal san, e mal formà,
    11Quello, che dei peccai fatto gaveva.

Bisogna dir quando, che 'l m'hà mandà
    In un corpo mal fatto, e che me greva,
    14Ch'abbia qualche Anzoletto buzarà.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_4.djvu/286&oldid=60937"