Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 4.djvu/114

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


    Che stà in corte delle colone;

Quelle delle Case niove
    90Se sentiva pregar Giove,
    Che per grazia de sto Santo
    Elle sole avesse 'l vanto
    De goder bona salute,
    E far bezzi più de tute.

95Quà de tutti i malcontenti
    Se sentiva i gran lamenti,
    Ma le Donne più de tutto,
    Che restava a muso sutto,
    Le ghe andava drìo pianzendo
    100E le man, e i pie battendo.
    Chi se dava dei sgraffoni,
    E chi al cul dei pizzegoni,

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_4.djvu/114&oldid=64776"