Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/86

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



E, se trà vù altri mai
    Sto Cortesan se trova,
    Che voggia far la prova
            320Per morbin;

Che 'l vegna al mio Casin
    Arrente alla Corona,
    Che 'l troverà 'na Mona
            324Tutta fuogo.

Mi parto da sto liogo;
    Fè quel, che mi v'hò dito,
    Con Cazzo grosso, e drito
            328Feve impirar.

Oimè, che dolce star
    Do corpi nudi in letto
    A far senza rispetto
            332Quel, che se vuol!

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/86&oldid=64758"