Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 3.djvu/68

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



No ve conto carotte,
    Perchè m'è stà contà
    Cose, che in verità
            32No le credea,

Se Orfeo no me 'l disea,
    Co 'l xe vegnù felice
    Colla so Euridice
            36Dall'Inferno.

Se Giove duro, e eterno
    Hà gusto de sborar,
    Vardè cosa hà da far
            40Quei, che xe al Mondo!

No se puol dir giocondo
    Quell'Omo, ch'abbandona
    I gusti della Mona,
            44E i so contenti.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_3.djvu/68&oldid=64739"