Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 2.djvu/33

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


PROGETTI DELL'AUTORE.


SONETTO


Se mi fusse l'autor della Natura;
    Altro, che Donne no vorrìa formar,
    E me vorrìa in un Omo trasformar
    4Co un Cazzo longo un brazzo de mesura.

El Paradiso lasserìa a drittura
    Per vegnir co ste Donne a conversar,
    E tutte quante le vorrìa chiavar
    8Senz'aver de fenirla mai paura.

Solo a pensarghe un gran gusto mì provo;
    E quando, che le prime me stuffasse,
    11Ghe ne vorrave fabbricar da niovo.

Gnanca Eunuchi no vorrave, nè Bardasse;
    Perchè a custìe no ghe vegnisse el vovo
    De far, che qualchedun ghe la licasse,
                15O che ghe la menasse,

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_2.djvu/33&oldid=60586"