Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/73

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Mi per mi posso accertarve,
    Che 'l gaveva duro in modo,
    Sì varente el buzararve
    96Che 'l pareva giusto un chiodo.

No podeva più star saldo,
    Tutto 'l sangue giera in motto;
    Me sentiva un certo caldo,
    100Che me fava sborar sotto:

Dalla smania, che provava,
    Me son tratto s'un Soffà,
    E ve zuro, che pensava
    104De morir incogionà.

Co le hà visto ste furbette,
    Che star saldo più no posso;
    Le hà tirà fuora le Tette,
    108Le se m'hà stravaccà addosso,

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/73&oldid=64508"