Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/287

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


CONTRO LA CARGADURA DELLE DAME


SONETTO


Ste Dame, che stà assae sul so decoro,
    Che gnanca in fazza le se puol vardar,
    Che le stà là con un'aria, che le par
    4El Papa, quando l'entra in concistoro.

Queste, come fà tanti, no le adoro,
    Anzi le me fà voggia da cagar,
    Nè mai l'Osello le me fà tirar
    8Co tutta quanta la so Mona d'oro.

Le me svegia despetto, e compassion,
    Ste cogione vivendo retirae
    11In una sciocca, e dura condizion;

Beate quelle, che le so chiavae
    Le tiol senza interesse, nè ambizion,
    14Chè Natura a sto oggetto l'hà creae.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/287&oldid=60387"