Pagina:Raccolta universale delle opere di Giorgio Baffo 1.djvu/132

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.



Ancor ti resisti,
    Ti tremi, che te fotta?
    Perchè tanto te scotta
    32Darme quel, che me vien?

Mi ’l sò, ceder ti vuol,
    Ma ti ’l vuol far costretta;
    Acciò, che mi tel metta
    36Con più ferocità.

Ecco quel liogo, dove
    Amor tien quel solazzo,
    Che fà provar al Cazzo
    40La so felicità.

Mi vedo do lavretti
    Morbidi, che i se tocca;
    Che fà, che quella bocca
    44La gabbia del Divin;

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Raccolta_universale_delle_opere_di_Giorgio_Baffo_1.djvu/132&oldid=64400"