Pagina:Poesie veronesi (Giovanni Ceriotto).djvu/75

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.




A mia sorella Ernesta che
oggi lascia il focolare paterno
per vivere i nuovi giorni con
l'anima eletta del suo Giuseppe.
30 Agosto 1906.



     El giorno el more e tuto quel che sento
nel me cor rosegà da 'na gran lima
che la laóra come un gran tormento,
4me 'l cavo fora o me lo porto in sima

     a i pensieri più grossi che g'ò in testa;
e così come el vento che se sbanda
de qua e de là sensa lassar de pesta1
8la so strada più comoda e più granda.

  1. sensa lassar de pesta: seguendo sempre