Pagina:Marco e Tòdaro.djvu/9

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.

Xe pregiudizio
De certa zente,
Che pur se calcola
4Savia e prudente,

Credar ch'el spirito
Scrivendo, sia
Quasi sinonimo
8De porcaria,

E che el vernacolo
Deva a ogni pato
Sbrissar1 nel fetido,
12Opur nel mato.

  1. sbrissar - scivolare, sdrucciolare.
Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Marco_e_Tòdaro.djvu/9&oldid=63485"