Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 5.djvu/23

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


     Panzarini,
     Del color dei canarini;
     E per causa de sti incomodi
     I riesse fastidiosi,
     430Despetosi,
     Taroconi,
     Litigoni,
     Tuti, tuti malsestoni.
     Vedeu mi, che mai no studio
     435Che su 'l libro del bocal,
     Se son rosso come un gambaro,
     Se con tuti son genial?
Via da bravi tremo su:
     Gran piacer che dà costù!
     440Che comedie?
     Che tragedie?
     Che spetacoli?
     Che festini?
     Che casini?
     445Che delizie?
     Che Brenta?1 che Stra?2
     Che Padoa? che Pra?...3

  1. S'intende il solo braccio del fiume Brenta che offre un amenissimo tragitto da Padova alle Venete Lagune.
  2. Paese lungo gli argini della Brenta, corredato della deliziosissima Villa Reale.
  3. El Pra de la Vale. Vastissima piazza di Padova, luogo una volta fangoso ed impraticabile, disegnato poi, e ridotto magnifico e ameno.