Pagina:Collezione delle migliori opere scritte in dialetto veneziano 2.djvu/44

Da Wikisource
Jump to navigation Jump to search
75%.svg
Sta pagina la xe stà trascrita, ma la gà ancora da vegner rileta.


     215E de lu disgustandose,
     E in tel cuor bestemiandola,
     Co le lagreme ai ochi el l'à pregada
     De farse anca ai filosofi
     Veder sempre coverta e imascherada.
     220Omeni, done, amici che ascoltè,
     E che sempre disè:
     Parlème schieto; voi sincerità:
     Recordeve de quel che v'ò contà.

Traesto fora da Wikipèdia - L'ençiclopedia łìbara e cołaboradiva in łéngua Vèneta "https://vec.wikisource.org/w/index.php?title=Pagina:Collezione_delle_migliori_opere_scritte_in_dialetto_veneziano_2.djvu/44&oldid=69786"